Quattro spettacolari escursioni in alta badia da non perdere !

Quattro spettacolari escursioni in alta badia da non perdere !

Ecco a voi 4 escursioni in Alta Badia che non vi potete assolutamente perdere durante la bella stagione!


Bene, siete pronti ??

 

Cominciamo subito con la prima !

 

1 – Escursione al Rifugio Puez partendo da Colfosco (Col Pradat) pt 1

Escursione rifugio puez in alta badia
La vista mozzafiato dalla Forcella Ciampei

Per questa escursione in Alta Badia si prende la cabinovia Col Pradat da Colfosco. E’ un’ escursione semplice non molto impegnativa. Durante il percorso si resta per la maggior parte del tempo in quota. Poco dopo aver lasciato la cabinovia si trova il bivio per poter proseguire anche in direzione del Sassognher (Per raggiungere la vetta di quest’ ultimo tuttavia bisogna affrontare un percorso attrezzato). Se il nostro obiettivo però è il Rifugio Puez bisogna proseguire verso la Forcella Ciampei e in breve tempo raggiungeremo la nostra destinazione. E’ un escursione davvero molto affascinante, il paesaggio è suggestivo, soprattutto quando si arriva alla Forcella Ciampei. Davanti ai nostri occhi si aprono due paesaggi immensi, quello che guarda verso Colfosco da una parte e quello, quasi “lunare” per il colore delle rocce, del parco naturale Puez-Odle dall’ altra.

Cliccate qui per vedere l’ escursione nel dettaglio!

 

escursione in alta badia al rifugio puez
Il panorama “lunare poco prima del rifugio – escursioni in alta badia

 

2 – Escursione al Rifugio Puez partendo da Colfosco (Plans-Frara) pt.2

Vista durante l' escursione in val badia al rifugio puez dal plans frara
Vista tra la Forcella del Cir e de Crespena

Anche in questa escursione si parte da Colfosco prendendo però la cabinovia Plans-Frara che ci porterà fino al Rifugio Jimmy. Dal rifugio si prosegue in direzione Forcella del Cir e successivamente Forcella de Crespena. E’ un escursione che considero di media difficoltà, anche perchè abbastanza lunga considerando tutto il percorso del ritorno. Per chi se la sentisse, dalla Forcella de Crespena si può arrivare al rifugio Puez allungando un po il percorso aggiungendo come tappa la vetta del Sass Ciampàc (Vedi qui l’ escursione completa che ho eseguito). Nel caso si scelga quest’ ultimo poi è possible scendere completando un giro ad anello per il ritorno. In alternativa se non si vuole arrivare al Sass Ciampàc è possibile proseguire in direzione del laghetto lech de Crespeina e dopo un altra oretta di cammino ecco la nostra meta. Tra tutte le escursioni in Alta Badia personalmente credo sia una tra le più belle e affascinanti, sia per la numerosità e la particolarità dei panorami che si possono ammirare.

La vista dalla forcella de Crespena, sulla destra il Sass Ciampac
A destra il Sass Ciampac, proseguendo dritto il Rifugio Puez

 

3 Escursione alla Malga Fanes partendo da San Cassiano

Escursione in alta badia alla malga fanes
La vista sul Parco Fanes – Braies

Tra le escursioni in Alta Badia non poteva mancare l’ escursione alla Malga Fanes. Per questa escursione invece si parte da San Cassiano, precisamente dal parcheggio della “Capanna alpina”. E’ un’ escursione medo-facile e adatta anche alle famiglie, se siete insieme ai vostri bimbi ve la consiglio, quel giorno infatti ricordo c’ erano davvero tanti figlioletti che si divertivano correndo a più non posso tra la vallata. Dopo una prima parte un po in salita infatti si rimane in quota nel “Parco naturale Fanes” fino ad arrivare alla Malga. Un immenso parco naturale confinante con le valli più importanti: Val Badia, Val Pusteria e Val di Landro. Una splendida camminata in quota nel cuore della montagna ad un’ altezza di circa 2062m. Si può ammirare anche il letto di un ruscello d’ acqua limpida e la fauna di questo posto. Le mucche al pascolo e gli asinelli dei proprietari della Malga che abituati a restare a contatto con la gente si lasciano accarezzare. Un’ escursione tra la natura a contatto con flora e fauna.

escursione alla malga fanes in alta badia, vista del ruscello
Il piccolo ruscello

 

4 – Escursione al Rifucio C. Pisciadù passando per la Val Setus

trekking in montagna, escursione al pisciadù
Il panorama dopo il percorso attrezzato

Per questa escursione si parte dal parcheggio ai piedi della Val Setus raggiungibile passando Colfosco in direzione Val Gardena. Un’ escurisone leggermente più impegnativa delle precedenti per il fatto che per arrivare fino in quota bisogna attraversare un breve tratto di percorso attrezzato. Quest’ ultimo non è esposto, bisogna però fare attenzione a dove mettere i piedi per non scivolare. Ci si aiuta con la corda d’ accaio e i classici gradini di ferro a U delle ferrate. Non è necessaria l’ imbragatura e i moschettoni da ferrata, tuttavia quando l’ ho eseguita io ho visto certi escursionisti equipaggiati. Se vi sentite più sicuri e magari già la possedete vi consiglio comunque di utilizzarla !

Escursione al pisciadù in alta badia
La vista del rifugio

Il panorama dall’ alto è spettacolare e direi che ricompensa in pieno la fatica fatta. Durante l’ escursione n.2, che ho descritto precedentemente, dal rifugio Jimmy si ammira il gruppo del Pisciadù e del Sella e le altre vette vicine, in questa escursione al contrario si vede il gruppo del Cir alle spalle del Rifugio Gimmy, e in secondo piano si riesce a vedere addirittura la Forcella de Crespena e le altre cime del parco naturale Puez-Odle. Dal rifugio già si può vedere l’ acqua azzurra e limpida del lago del Pisciadù, raggiungibile in pochi passi. Per chi avesse ancora energie è possibile proseguire arrivando fino al Piz Boè o alla Cima Pisciadù. Quest’ ultima parte nella cartina è segnata solo per esperti, purtroppo non posso dirvi come sia.. personalmente non l’ ho ancora fatta. Potete vedere l’ intera escursione fino al rifugio cliccando qui.

 

 

Queste erano le quattro escursioni in Alta Badia che vi consiglio di fare si vi trovate in vacanza in questi magnifici posti !!

 

Vi invito a raccontare le vostre esperienze nei commenti qui sotto!

Samuele

 

 

2 commenti

Ciao, più che un commento mi serve un informazione. Col pradat – rifugio puez , è fattibile con due cani taglia grande ?
Grazie
Mirco

Ciao, dopo la cabinovia c’è da percorrere un dislivello di circa 650m.
La lunghezza totale dell’escursione è di circa 11Km. Il sentiero in alcuni tratti è piuttosto stretto,
consiglio di salire se i cani sono abituati a questo tipo di sentieri.

Buona escursione !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *