Sentiero solo per esperti ?? La mia prima escursione in questi sentieri !!

Sentiero solo per esperti ?? La mia prima escursione in questi sentieri !!

Sentiero solo per esperti ?? La mia prima escursione in questi sentieri !!

Com’ è stata la mia prima volta in un sentiero solo per esperti ??

Ora ve lo racconto !

E’ stata un’ esperienza molto diversa dalle solite escursioni, molto più emozionante e molto più adrenalinica. La differenza principale che ho notato rispetto ad un sentiero di difficoltà media è stata soprattutto per i tratti esposti.

Tratti esposti in sentieri per esperti in montagna

Fonte immagine : http://www.rincoboys.org/USCITE%202012/TREKKING/05)%20PASUBIO%20-%20STRADA%2052%20GALLERIE.htm

Per affrontare un sentiero di questa difficoltà bisogna essere abituati a camminare con uno strapiombo o comunque con una parte esposta di lato e saper gestire le proprie emozioni. Ricordo infatti quella volta, il primo sentiero che eseguivo per soli esperti, dopo circa 15 minuti dall’ inizio mi sono ritrovato davanti un tratto roccioso che terminava su una parete verticale di centinaia di metri con di fronte il gruppo imponente del Pisciadù.

Trekking nel sentiero 2A verso il Sass Ciampac
Prima dell’ arrivo sul Sass Ciampac

Non me l’ aspettavo. All’ inizio infatti mi sono bloccato, pensavo che magari più avanti potesse essere più pericoloso, poi però sono tornato alla lucidità e ho proseguito senza problemi.

Quest’ ultimo è un punto fondamentale. Se vedete che non vi sentite sicuri, che il vostro cuore sta battendo a mille, che sentite il sangue pulsare nelle vene allora non proseguite. Continuare a camminare in quello stato è molto rischioso. Si rischia di fare passi falsi e vi ricordo che la montagna oltre ad essere un’ ambiente fantastico e spettacolare sa anche essere molto pericoloso.

dubbi e insicurezza

Fonte immagine : https://www.techeconomy.it/2013/04/10/il-web-il-social-marketing-e-il-cliente-indeciso-a-tutto/dubbio/

Un’ altra differenza molto importante..

L’ altra differenza invece è proprio il sentiero. In questi pecorsi a volte si possono notare i segni bianchi e rossi della segnaletica sulle rocce man mano che si sale, ma è nostra l’ interpretazione del sentiero. Ci sono tratti dove a volte bisogna anche aggrapparsi tra le rocce, vuoi per la pendenza vuoi per la loro dimensione, e bisogna scegliere con la propria testa la via più semplice e sicura.

segnaletica sentiero per esperti

Fonte immagine : http://www.waltellina.com/valtellina_valchiavenna/escursionismo_trekking/sentiero_roma/

Ho trovato questo approfondimento che ritengo molto utile sui vari tipi di sentieri e segnaletiche che si possono trovare in montagna

Sono tuttavia tratti molto brevi, la maggior parte del percorso infatti si nota con molta facilità. Più che la difficoltà tecnica sono proprio la suggestione e l’ emozione che si provano. Il mio consiglio è di eseguire percorsi con questa difficoltà solo se avete già eseguito molte escursioni ad esempio di difficoltà media ma che hanno comunque una certa pendenza, se non soffrite di vertigini e se vi sentite sicuri!

sentieri solo per esperti

Fonte immagine : https://adelinatiziano.blogspot.com/2013/06/canalone-bobbio-e-sentiero-delle-creste.html

Bisogna avere comunque buone conoscenze e prestare sempre la massima attenzione a dove mettere i piedi e a ciò che ci circonda. I tratti più esposti a volte si presentano all’ improvviso. Non sono obbligatorie attrezzature particolari ma i bastoncini da trekkking possono essere molto d’ aiuto e offrire una maggiore sicurezza !!

Clicca qui per leggere la mia prima escursione in un sentiero solo per esperti !!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *