Viaggiare da soli? Perchè? Che cosa si prova?

Viaggiare da soli? Perchè? Che cosa si prova?

Una domanda che spesso mi viene fatta da amici, da parenti è..
ma perchè viaggiare da soli? Perchè lo fai? Non hai paura?

Per molti l’ idea del viaggiare da soli rappresenta una cosa affascinante, ma allo stesso tempo c’ è una vocina da dentro che gli dice “Ma sei pazzo?” “Poi ti sentirai solo, non avrai compagnia”. Questa vocina è talmente forte da prevalere sul desiderio di provarci, è un peccato !

Tutto quello che scrivo vale per qualsiasi sia la destinazione, può essere in montagna in città o in qualsiasi altro posto.

 

viaggiare da soli, dubbi

Fonte Immagine : Google immagini – http://www.iocarrozziere.it/news/curiosita/item/884-legge-sulla-concorrenza-il-dubbio

Prima della mia prima escursione in solitaria di quest’ estate dove in tre giorni ho visitato Rifugio PisciadùSass da CiampàcRifugio Lagazuoi ho parlato con varie persone su quello che volevo fare. Mi sono sentito dire tante tante opinioni diverse come :

  • Anche io l’ ho fatto una volta ma è stata una vacanza triste, non lo rifarei..
  • Ahn si? bello ! – Ma con chi vai? – Da solo ! – “Da solo? Sei sicuro? Ma senti qualche tuo amico che venga con te!”
  • Ma guarda che due giorni sono tanti, fatti un’ escursione dalla mattina alla sera, pensaci bene..

Il giorno prima della partenza quindi avevo tutti questi pensieri che mi giravano nella testa, stava a me decidere se ascoltarli, se fare ciò che mi dicevano gli altri o se fare quello che mi sentivo io da dentro..

viaggiare da solo o no per ascoltare gli altri?
Come trovarsi davanti a due strade

Fonte Immagine : Google immagini – https://www.efficienzaerinnovabili.it/2016/09/21/fotovoltaico-e-batterie-ecco-le-uniche-due-strade-che-oggi-puoi-percorrere/

Beh se avessi ascoltato i primi avrei perso un’ esperienza incredibile!

 

Ma che cosa si prova in un viaggio da soli?

Riguardo l’ ultima frase “Due giorni sono tanti” vi dico una cosa, il viaggio all’ inizio avevo deciso di farlo di due giorni dormendo solo una notte in hotel, ma alla sera finita la prima escursione avevo già cercato un altro albergo per restare un altro giorno, fosse stato per me sarei stato addirittura tutta l’ intera settimana !

Penso che se fai un viaggio in solitaria ma ti senti triste, ti senti perso, non sei felice significa che non sai stare bene con te. In realtà non sei in solitudine, sei in compagnia di te stesso, in compagnia con la persona che dovresti amare più di tutte.

Da soli, amare sempre se stessi
Bisogna amare se stessi !

Viaggiare da soli è anche un modo per mettersi alla prova, dimostrare a se stessi che non dipendiamo da nessuno. Che anche da soli possiamo realizzare ciò che vogliamo con le nostre forze.  Le emozioni che si provano arrivando ad esempio su una vetta o ad un rifugio ad alta quota da soli sono molto diverse e molto più forti rispetto a quando si è in gruppo, si percepisce tutto in un modo differente e non ci si lascia sfuggire nulla.

Viaggiare ad soli è un’ esperienza che credo non si dimenticherà mai, ti da una motivazione e una forza molto grandi e ti aiuta anche ad affrontare le tue paure !

Vi invito a commentare condividendo la vostra opinione e il vostro pensiero su questo tema!

  • Samuele

 

2 commenti

Viaggiare da soli è alquanto triste. Lo si fa solo per scappare e perché non si è in grado di condividere con qualcuno, per cui si inventa la cosa che viaggiare da soli migliori l’autostima. Baggianate.

Mi fa piacere leggere la tua opinione e quindi altri punti di vista! Secondo me la “solitudine” che si cerca ad esempio in montagna non è una cosa negativa che deriva dalla voglia di scappare o cose simili, è un’esperienza diversa che a volte si avverte di voler fare. Viaggi/escursioni in solitaria non sono migliori o peggiori di quelli fatti in compagnia con qualcuno, sono solo esperienze diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *